Informazioni e misure attuali presso la DPD Svizzera in merito al coronavirus

 

Con la diffusione e lo sviluppo del coronavirus (Covid-19) in tutto il mondo, DPDgroup come società di consegna pacchi ha un ruolo importante da svolgere nel rallentare il progresso del nuovo coronavirus. DPDgroup sta monitorando attentamente la situazione del coronavirus e segue i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e delle autorità nazionali.

 

Misure adottate da DPD Svizzera

Nell’attuazione di questa politica ci atteniamo alle raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica e alle istruzioni della sede centrale del DPDgroup. Abbiamo introdotto varie misure come l’ufficio a domicilio, le pause scaglionate, la separazione delle squadre o l’annullamento di viaggi e riunioni. Inoltre, abbiamo istituito una task force che controlla costantemente la situazione ed elabora diversi scenari e misure. L’obiettivo è quello di salvaguardare l’attività e proteggere la salute dei nostri dipendenti e dei nostri clienti.

Da lunedì 15 giugno 2020 torneremo a richiedere regolarmente la firma del destinatario per i servizi di consegna pacco che lo prevedono. Se lei è il destinatario e preferisce non firmare, potrà fornirci un suo consenso al deposito, che ci permette di depositare il pacco senza la firma. Se possiede le informazioni sul suo pacco, potrà fornirci il suo consenso al deposito su www.dpdgetyourparcel.ch. Se non possiede le informazioni sul pacco, ha la possibilità di fornirci un consenso generale al deposito dei pacchi, utilizzando il modulo.

Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2020 alle ore 17:00