Informazioni e misure attuali presso la DPD Svizzera in merito al coronavirus

 

Con la diffusione e lo sviluppo del coronavirus (Covid-19) in tutto il mondo, DPDgroup come società di consegna pacchi ha un ruolo importante da svolgere nel rallentare il progresso del nuovo coronavirus. DPDgroup sta monitorando attentamente la situazione del coronavirus e segue i consigli dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e delle autorità nazionali.

 

Misure adottate da DPD Svizzera

Nell’attuazione delle misure ci atteniamo a quanto consigliato dall’Ufficio federale della sanità pubblica e alle istruzioni impartire dalla centrale di DPDgroup. Dall’inizio della pandemia coronavirus abbiamo introdotto diverse misure quali l’homeoffice, la programmazione differenziata delle pause, la divisione dei team o lo storno di viaggi e meeting. Inoltre abbiamo creato un gruppo di intervento che osserva costantemente la situazione e crea diversi scenari e diverse misure. L’obiettivo è garantire il nostro business e proteggere la salute dei nostri collaboratori e clienti.

A causa della situazione dinamica, possiamo incontrare difficoltà operative che possono influenzare il nostro business quotidiano. Questo può influenzare temporaneamente la consegna dei vostri pacchi. Naturalmente, prendiamo tutte le precauzioni per garantire la consegna nella solita qualità.

Per proteggere la salute dei nostri destinatari, offriamo da subito la consegna senza contatto. Per i nostri servizi che prevedono la firma, il destinatario ha la possibilità di firmare direttamente sull’etichetta del pacco. Questo ci permette di eseguire la consegna senza obbligare il destinatario a firmare sullo scanner. I nostri autisti fanno una fotografia della firma apposta sull’etichetta - il che assicura il riscontro della consegna.

Se lei come destinatario non vuole firmare, può darci un'autorizzazione di deposito. Depositeremo quindi il suo pacco senza firma. Con i dati del suo pacco, può rilasciarci l'autorizzazione di deposito sul nostro sito. Nel caso in cui non avete le informazioni del pacco, potete anche darci un'autorizzazione di recapito una tantum o generale tramite il nostro modulo ASG.

 

Spedizioni all'estero

Poiché alcuni paesi sono di nuovo in isolamento, molte spedizioni non possono essere consegnate. Ai mittenti chiediamo di verificare se le consegne sono ancora possibili in queste zone. A condizione che il destinatario sia aperto le consegne avverranno come sempre. Se invece il destinatario ha dovuto chiudere causa “Lock Down” e non può quindi garantire la ricezione, la preghiamo di evitare di inviare di inviare i colli.